Sanitaria Romagnola

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Sanitaria Romagnola

Messaggio Da Clavio il Mar Nov 08, 2016 11:33 pm

Sanitaria Romagnola a Lugo di Romagna.
Da 60 anni Sanitaria Romagnola è specialista nella realizzazione di plantari personalizzati, ortopedici e per uso sportivo. Ciclisti, podisti, atleti professionisti e amatoriali, possono trarre grande beneficio e giovamento da una corretta postura.
Sanitaria Romagnola propone uno studio completo, dedicato proprio al ciclista: la valutazione si compone di tre fasi, la prima in fase statica, la seconda durante una semplice camminata e la terza, quella più specifica, eseguita inserendo nelle proprie scarpe delle solette con sensori che permettono di apprezzare postura ed atteggiamento del piede durante l’atto sportivo, in sella al proprio mezzo (vedi dettagli nell'articolo sotto).

Scontistica plantari per i tesserati
ESAME COMPUTERIZZATO DEL PASSO IN STATICA E DINAMICA
.       Adulti      € 35,00
.       Bambini   € 20,00
.                                      invece che    € 50,00

ESAME AGGIUNTIVO SPECIFICO CON SOLETTE BAROPODOMETRICHE
.       € 50,00                    invece che    € 100,00

PLANTARE SEMILAVORATO  (il prezzo varia a seconda delle correzioni da applicare)
.       da   € 50,00  a   €  90,00  
.                                      invece che     da € 85,00  a   € 120,00

PLANTARE SU CALCO STATICO TIPO “ WALKABLE “
.       €  125,00            
.                                      invece che  € 150,00

PLANTARE SU CALCO DINAMICO  <------ NOVITA'!!!!
Si tratta di un plantare particolarmente adatto allo sportivo:  viene infatti costruito su un calco rilevato durante la vera e propria attività sportiva (allenamento, partita), e non solo in statica.
        Adulti          € 120,00
        Bambini       € 90,00                      
                                       invece che  € 150,00

Altri articoli
Sconto generale su tutti i prodotti del nostro negozio del 10%.
Tale sconto non può essere cumulabile con altre offerte in essere.

Per lo sconto presentare la tessera FITri

Sanitaria Romagnola
Via Prov.le Cotignola, 22/1
Lugo (RA)
Tel. 0545/23669  

http://www.sanitariaromagnola.it/


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------

RILEVAZIONI PRESSIONI DINAMICHE DURANTE LA PEDALATA
CICLISMO e POSTURA


CHI VA IN BICICLETTA, Può TRARRE BENIFICIO DALL’INDOSSARE UN PLANTARE PERSONALIZZATO ??
LA RISPOSTA E’ SI

Quando si parla di postura intendiamo anche dismetria degli arti inferiori, asimmetrie del bacino, e in generale di tutti i distretti articolari che spesso non sono simmetrici.  Queste variazioni, più o meno evidenti, spesso coincidono con una condizione di vita normale, e non provocano limitazioni allo svolgimento delle azioni quotidiane ma si accentuano nel gesto sportivo, soprattutto nel ciclismo.
I casi più frequenti che si riscontrano sono le braccia non parallele, l'asse delle spalle non lineare, una spalla più arretrata dell'altra, basta guardarsi da soli, in maniera attenta davanti ad uno specchio, per evidenziare alcune di queste alterazioni. Il nostro organismo cerca di compensare questi “difetti”, attuando adattamenti biomeccanici della struttura muscolare.   Ma nel caso del ciclista spesso non è sufficiente…
Il ciclismo è da considerarsi uno sport in evoluzione dal punto di vista tecnico. L’utilizzo di nuovi materiali come l’alluminio ed il carbonio nella costruzione di telai, l’affermazione degli attacchi a sgancio rapido, la realizzazione di scarpe e plantari ad alta tecnologia, ha portato al miglioramento del binomio atleta-bicicletta con una più valida integrazione del gesto atletico sul mezzo meccanico. Questa evoluzione ha portato ad una minore dispersione delle forze ma allo stesso tempo ad un controllo corretto da un punto di vista biomeccanico.
L'utilizzo degli attacchi diretti (sia quelli che consentono lo scivolamento laterale che quelli che presentano un blocco completo) richiedono uno studio molto accurato del piede del singolo atleta,  tenendo anche conto di eventuali dimorfismi in intra ed extra rotazione dell’arto inferiore.
E’ di fondamentale importanza il posizionamento del piede all’interno della calzatura: questo ulteriore condizionamento, spesso necessario al fine di ottimizzare tutto il lavoro della catena cinetica dell’arto inferiore, può essere realizzato grazie ad un’ortesi plantare.
Si possono avere squilibri o scompensi posturali, asimmetrie dei piedi, anomalie della struttura scheletrica e quindi sarà importante individuare il corretto assetto biomeccanico piede-scarpa, per ottenere il massimo utilizzo della forza generata dalle gambe.
Gran parte della forza muscolare impressa dalle gambe durante la pedalata si concentra sulla parte di scarpa in corrispondenza dell'arco plantare. Per questo la pedalata più efficace è quella dove il contatto piede-scarpa è pressoché completo.
Quando invece non si verifica questa condizione, ovvero quando solo tallone ed avampiede appoggiano, parte dell'energia prodotta, e la conseguente forza-spinta, viene dispersa, generando una pedalata non ottimale.
A differenza di quello che succede nelle discipline atletiche che prevedono la corsa dove vi è la necessità di un controllo del movimento di pronazione del piede, in bicicletta, il piede, rimanendo sempre appoggiato al pedale, può avere problemi di posizionamento rispetto al piano di appoggio. Il plantare può quindi essere considerato un valido compenso anatomico come interfaccia piede/pedale minimizzando eventuali intrarotazioni tibiali ed aumentando la superficie di appoggio del piede nelle aree di trasmissione della forza.
Il sistema posturale è un sistema fine, bastano infatti piccole variazioni per ottenere una efficace risposta dell'organismo. Dal punto di vista biomeccanico, basta variare i punti di contatto del piede con la scarpa e di conseguenza i punti di scarico del peso sulla scarpa, per modificare le linee di forza impresse e di conseguenza la potenza generata.

Anche per chi va in bicicletta arriva speso il momento del fai da te: si parla con il compagno, si legge una pubblicità e si finisce con l'acquistare una soletta che spesso non è quella che rispecchia la fisiologica struttura del piede o che non ne corregge l'alterazione morfologica.
Se si vogliono ottenere risultati concreti per migliorare la prestazione e per salvaguardare la propria condizione fisica, è necessaria una valutazione posturale globale, perchè il piede non è un organo a se, ma fa parte di un sistema complesso che di fatto interagisce con altri organi, recettori, catene muscolari, strutture articolari, ecc. Non tenere in considerazione questo aspetto, porterà sicuramente a trascurare i compensi e gli adattamenti che possono derivare da eventuali alterazioni posturali.
Di grande aiuto, oltre alle prove baropodometriche e ai test in statica e in dinamica, saranno le rilevazioni dinamiche effettuate durante il gesto sportivo. In questo modo sarà possibile acquisire i dati reali relativi alla spinta, alla forza e ai compensi messi in atto durante la pedalata.

Sanitaria Romagnola propone uno studio completo, dedicato proprio al ciclista: la valutazione si compone di tre fasi, la prima in fase statica, la seconda durante una semplice camminata e la terza, quella più specifica, eseguita inserendo nelle proprie scarpe delle solette con sensori che permettono di apprezzare postura ed atteggiamento del piede durante l’atto sportivo, in sella al proprio mezzo.

Per appuntamenti è sufficiente telefonare allo 0545/23669 (chiuso sabato pomeriggio).
A quel punto vi verrà inviato un protocollo con cosa fare e portare con sé il giorno dell’esame.





.

Clavio
Admin

Messaggi : 144
Data d'iscrizione : 03.03.14

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum